stampata il :
25/09/2022

 

Fogliano - lago di Firenzuola, 9 ottobre

Ritorno al lago di Firenzuola dopo tanto tempo ( circa 7 anni ). Come sempre ci siamo aspettati al bivio di Acquapalombo, che ormai è diventato il nostro punto d'incontro quando non partiamo dalla nostra sede.Non ho Marcella oggi, impegnata in uno stage di tai-chi a Roma, ma viene Bruno, che ha rifatto il sentiero poco tempo fa con Maurizio e Enelusco, e quindi sono più tranquillo di non sbagliarmi. Siamo in nove; Alfredo,Daniela,Simonetta,Gabriele, Lamberto, Stefano,Anna,io e Bruno. Parcheggiamo le auto davanti la chiesa di Fogliano, e prendiamo subito la stradina a sinistra che scende; il sentiero è sempre molto carino come me lo ricordavo e ritrovo anche i vecchi segni fatti con Maurizio 10 anni fa quando giravamo la Valserra in mountain bike ( vedere settore bici-trek!)........eravamo un pò più giovani. Arrivati lungo il torrente Maroggia, che è il maggiore corso d'acqua che alimenta il lago artificiale di Firenzuola, vedo con grande dispiacere che è praticamente asciutto, a differenza di quando venni in bici e il lago era pieno d'acqua ( ma era pieno inverno ). Pazienza; sicuramente il lago mezzo vuoto non rende per quello che è ma prometto agli altri di tornarci a primavera, e sarà certo un'altra cosa.Ci fermiamo alla diga a fare le solite 4 foto ricordo e poi dopo una breve sosta ai ruderi del  castello di Arezzo, riprendiamo il sentiero che ci riporta a Fogliano. Il giro ( corto, circa 7 chilometri ) finisce presto, circa alle 11 ma decidiamo comunque di tornare a casa perchè abbiamo tutti qualche impegno domenicale. Cosa positiva che siamo passati nel centro storico di Fogliano e abbiamo notato che lo hanno restaurato veramente bene; è quello che ci proponiamo di fare con Acquapalombo! A presto