stampata il :
15/06/2024

 

Acquapalombo - Appecano - Ortale, 4 settembre

Fa caldissimo! Dovevamo fare un giro più lungo e poco impegnativo, ma camminando velocemente; invece il caldo, i tafani, e l'erba cresciuta sui sentieri ci fanno un po' cambiare l'itinerario iniziale. Siamo io, Marcellina, Simonetta, Gabriele, Daniela, Alfredo, Simonetta C., e, nuove entrate Maurizio e Fiorella, Anna con Stefano che era già venuto la volta scorsa. Molti altri hanno dato forfait a causa del caldo eccessivo e della minaccia di pioggia. Comunque partiamo per la strada di mezza costa che unisce Acquapalombo ad Appecano, cercando di fare il più possibile una vera "camminata" sportiva nordic walking. Ci riusciamo parzialmente, anche perchè Fiorella è alla prima camminata e non vogliamo distruggerla subito. La strada di mezza costa è sempre piacevole; arrivati ad Appecano proseguiamo per Colle d'Aiano pensando di proseguire il sentiero che ci porterà ai ruderi di Sant'Angelo e quindi a Colle Giacone, ma appena entriamo nel sentiero ci assalgono tafani e mosche, e quindi decidiamo di cambiare itinerario. Torniamo ad Appecano, dove troviamo Carlo intento a fare il suo orto; facciamo quattro chiacchiere poi,entriamo nel paese e proseguiamo per la strada asfaltata che scende sulla provinciale, ma dopo circa 500 metri inbocchiamo sulla destra la vecchia stradina dell'Ortale che ci riporterà al nostro amato paesino